Informativa estesa sui Cookie: questo sito fa uso di Cookie tecnici e di terze parti, non fa uso di Cookie di profilazione. ACCETTO LEGGI
/
Accedi Registrati

Centraline idrauliche vendita ed assistenza

Nel corso degli anni DCOC ha sviluppato un sistema modulare altamente evoluto che ha prodotto una gamma di alimentatori potente, flessibile ed economica, identificata come "Mini centraline".

Nella sua configurazione più semplice, una "mini centralina" è un assemblaggio di motore elettrico, collettore centrale con valvole, pompa, serbatoio dell'olio e alcuni elementi di collegamento. Il collettore centrale, con le sue valvole integrate, consente di raggiungere una grande varietà di circuiti di controllo idraulici.
Se sono necessari circuiti più complessi, i blocchi modulari integrati possono essere aggiunti mediante montaggio a flangia o interfacciamento al collettore centrale per estenderne le capacità.

Applicazioni tipiche centraline idrauliche

  • Ascensore per passeggeri
  • Carrello elevatore
  • Ascensore per auto e moto
  • Ascensore tavolo
  • Dumper
  • Portellone
  • Ascensore a forbice
  • Passerella e gru per barche
  • Movimentazione del materiale
  • Macchine alimentari
Ricerca componenti mini centraline idrauliche

Componenti centrali idrauliche

INFORMAZIONI TECNICHE CENTRALINE IDRAULICHE

Selezione della Mini centralina

Scegli il circuito che soddisfa i tuoi requisiti. Prendi nota di tutte le dimensioni dei componenti base scelti per la tua applicazione.

Nota
Le dimensioni possono variare leggermente e devono essere confermate dal DCOC, se il montaggio deve essere installato in uno spazio ristretto.

La capacità e le dimensioni del serbatoio devono essere grandi abbastanza per assicurare un’aspirazione adeguata della pompa: deve esserci sempre una riserva d’olio nel serbatoio quando tutti i cilindri sono completamente estesi e deve evitare di fuoriuscire quando i cilindri sono completamente retratti.
Il serbatoio deve essere valutato anche per la buona separazione dell’aria dall’olio. Può essere sistemato in uno spazio con, almeno, una ventilazione naturale e dovrebbe consentire una sufficiente dissipazione del calore per evitare alte temperature del fluido.

Selezionare il motore elettrico valutando la potenza necessaria e la conformità del motore con il calore sviluppato durante il tempo di esecuzione previsto (o “ciclo di lavoro”).

Fluidi idraulici

Possono essere utilizzati fluidi idraulici a base di olio minerale adatti per i sistemi idraulici; dovrebbero avere proprietà fisiche lubrificanti e chimiche, come specificato da:

Leggi tutto

FLUIDI IDRAULICI A BASE DI OLIO MINERALE HL (DIN 51524 parte 1)
FLUIDI IDRAULICI A BASE DI OLIO MINERALE HL P (DIN 51524 parte 2)

Viscosità dei fluidi, range di temperatura del fluido operativo, temperatura dell’ambiente.

La viscosità deve rimanere entro il range da 10 a 300 cSt (centistoke); si raccomanda da 15 a 120 cSt.
La viscosità di partenza a freddo permessa è di 2000 cSt massimi.
La temperatura del fluido deve rimanere nel range -15°C e 80°C (5°F e 176°F).

Nota
Per i moduli di potenza compatti con serbatoi i plastica, la temperatura del fluido deve rimanere nel range -15°C e 70°C (5°F e 158°F).
Temperatura ambientale: -15°C e +40°C (5°F e 104°F).

Requisiti di pulizia del fluido e manutenzione

Raccomandiamo una pulizia del fluido di esercizio secondo ISO 4406 Classe 20/18/15 o detergente.

Leggi tutto

Tutti i componenti del circuito idraulico, inclusi tubi e attuatori, devono essere sciacquati e puliti prima di essere assemblati, poiché i moduli di potenza compatti hanno un solo filtro di aspirazione.

Il fluido idraulico deve essere sostituito dopo le prime 50 ore, e poi ogni 1000 ore o, almeno, una volta all’anno.

Motori A.C.

Tolleranza di tensione nominale:
Motore monofase: 230V +/-5% -
Motore a tre fasi: 230-400V +/-10%.
Grado di protezione: IP54 (protezione contro polvere e spruzzi d’acqua).

Leggi tutto

Classe di isolamento: F (155°C) (311°F).

Tutti i motori sono pressofusi in lega di alluminio senza verniciatura.

Motori D.C.

DCOC ha un ampio range di motori D.C. Nelle pagine seguenti si può trovare una selezione dei nostri range standard. Per ulteriori informazioni riguardo ai nostri range completi, vi preghiamo di contattare i nostri punti vendita.

Leggi tutto

Alcuni motori Ø80 hanno una rotazione reversibile (vedere le tabelle) e sono adatti ad applicazioni nelle serie di Mini centraline MR. Tutti gli altri motori esposti hanno una rotazione in senso orario adatta a guidare le vostre pompe ad ingranaggi in senso antiorario.
Per ogni motore è mostrato un disegno che aiuta il cliente a selezionare la giusta pompa della cilindrata richiesta per i requisiti flusso e pressione in esercizio. Per essere sicuro di scegliere il miglior motore elettrico per l’applicazione, si deve verificare anche il ciclo di lavoro.

Ecco le definizioni per i vari tipi di cicli lavorativi:
S2 = Ciclo lavorativo breve: indica il numero di minuti in cui il motore può operare prima di raggiungere la temperatura massima consentita. Dopo questo tempo il motore deve raffreddarsi fino al raggiungimento della giusta temperatura ambientale.
S3 = Ciclo lavorativo intermittente: indica (in %) il tempo massimo basato in un periodo di 10 minuti in cu il motore può lavorare fino al raggiungimento della temperatura massima consentita. Per esempio, un valore dell’S3 di 15% = 1,5 minuti di lavoro in ogni periodo di 10 minuti. Per 8,5 minuti il motore è spento.
I valori S2 e S3 sono relativi all’estrazione attuale. Sull’etichetta del motore sono indicati i valori di riferimento alla potenza nominale del motore.

Per trovare i valori di S2 e S3 in condizioni differenti è necessario trovare il valore del diagramma corrente della moto-pompa e relazionato alla lista rappresentata.
Tutti i disegni delle moto-pompe sono ottenuti dalla tensione nominale di 12 o 24 Volt impiegando il fluido ISO VG a 20-30°C (68-86°F).

Collettori Centrali

Tutti i Collettori Centrali mostrati nel catalogo sono prodotti pressofusi in lega di alluminio eccetto il collettore codice 10 per la serie di Mini centraline MR che è prodotto in barra estrusa.

Leggi tutto

La convalida del collettore centrale segue un life-test con 250 bar (625 psi) di pressione pulsata ripetuta per 300.00 cicli.

Valvole Integrate

Un ampio range di valvole a cartuccia e tappi speciali sono compatibili per essere assembrati ai nostri Collettori Centrali.

Leggi tutto

Le valvole a cartuccia presentate sono progettate per essere usate con le nostre Mini centraline e sono fabbricati in acciaio ad alta resistenza meccanica. Trattamenti di superfice proteggono le parti esposte dall’ambiente esterno.

I sigilli standard sono NBR (BUNA-N) con anelli di riserva in PTFE. Le valvole a cartuccia con “design del sedile a tenuta stagna” hanno una perdita media di 10-15 gocce/minuto (< 1 cm³/minuto 0.06 in³/min.) alla massima pressione utilizzando fluido ISO VG46 a 40°C (104° F).
La convalida delle valvole a cartuccia segue un life-test pulsando massima pressione (indicata per ogni valvola) ripetuto per 500.000 cicli.

Tutte le elettrovalvole a cartuccia sono attrezzate con O-rings protettivi installati tra il tubo polare e la bobina. Questi O-rings proteggono le parti interne dalla condensazione e contaminazione, che può causare malfunzionamenti. Tutte le elettrovalvole a cartuccia eccetto la serie 2/2 VE1 sono progettate per essere utilizzate nei motori D.C..
L’alimentazione elettrica per i motori A.C. richiede un connettore con ponte raddrizzatore incluso.
Tutti i dati delle elettrovalvole a cartuccia riportati nella scheda tecnica sono stati ottenuti con temperatura di esercizio della bobina stabilizzata e tensione pari a -10% del valore nominale.

Serbatoi dell'olio

In questo catalogo troverete una vasta scelta di serbatoi in acciaio e in plastica disponibili come prodotto standard.

Leggi tutto

Se è richiesto un serbatoio particolare, vi preghiamo di contattare i nostri punti vendita.
I serbatoi in acciaio hanno una rifinitura di vernice nera e sono adatti al range di temperatura in funzionamento -15°C / +80° C (5° F/176°F).
I serbatoi in plastica sono ottenuti in un pezzo per evitare parti saldate che sono i punti deboli per temperature estreme e vibrazioni. I serbatoi in plastica sono adatti al range di temperatura in funzionamento -15°C/+70°C (5°F/158°F).

Nota Anche se il il sistema di montaggio del serbatoio in plastica è progettato per evitare perdita di olio, il serbatoio deve essere ancorato saldamente quando è montato su apparecchiature mobili e quando è soggetto a urti e forti vibrazioni. Vi preghiamo di controllare che l’ancoraggio non sforzi o deformi il serbatoio.

Elementi modulari impilabili

Il nostro sistema modulare offre una vasta gamma di elementi standard. Sono divisi in due categorie principali:

Leggi tutto

Elementi modulari di serie “N”: blocchi modulari per diverse posizioni di montaggio con valvola meccanica o interfaccia per valvole CETOP per creare circuiti paralleli o di serie.
Elementi modulari di serie “V”: blocchi modulari con solenoide incorporato azionate da valvole a cartuccia a 2,3,4 vie.

Tutti gli elementi modulari sono prodotti in lega di alluminio estruso AL 2011 (AlCu5.5Pb0.4Bi0.4 UNI 9002/5). Nel catalogo troverete una sezione dei modelli maggiormente utilizzati.
Nota: Per ridurre la complessità del sistema e ottimizzare lo spazio utile, possono essere progettati e fabbricati Elementi Modulari particolari per seguire le esigenze dei clienti.

Informazioni utili

Note per l'installazione della centralina

Installazione Mini centralina

La posizione di montaggio è praticamente illimitata ; basta solo evitare installazioni che potrebbero compromettere l’aspirazione della pompa, è raccomandato sostenere il modulo di potenza su blocchi antivibranti quando è previsto che la struttura di montaggio vibri.

Impianto elettrico e avviamento

L’impianto elettrico tra batteria e motore elettrico deve essere selezionato per evitare un eccessivo calo di tensione (raccomandato meno di 1 V).
E’ severamente vietato consentire la rotazione all’indietro della pompa anche al primo avvio: per impedire la rotazione inversa, La polarità dell’impianto elettrico deve essere alimentata continuamente (eccetto per le pompe reversibili).

Attenzione: quando stimolato, la temperatura di superficie del motore elettrico potrebbe ricevere livelli di temperatura di 60-80°C (140-176°F): è consigliato alle persone evitare ogni contatto accidentale con la superficie del motore.

Formule di uso corrente

Iscriviti alla newsletter

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità?

ISCRIVITI